Verdura, frutta, tuberi, legumi, cereali, secondo le stagioni.

COSA COLTIVIAMO?

Coltiviamo circa 75 varietà di ortaggi, cereali, frutti su 35 dei 47 ettari dei terreni che abbiamo in gestione, esclusivamente con tecniche di agricoltura biologica, basate sull’ingegno, la conoscenza e la cura assidua: no pesticidi, né diserbanti, né fertilizzanti chimici. Trasformiamo parte del raccolto in cereali secchi, conserve, farine, pane. Abbiamo in programma molte altre belle cose: il primo frutteto piantato nel 2017 che entrerà in piena produzione nei prossimi anni e la riqualificazione dell’area del parco.

Gli ortaggi

Gli ortaggi da distribuire freschi sono coltivati in pieno campo e parte in serre non riscaldate (tunnel coperti), che ci consentono di anticipare qualche ortaggio primaverile o prolungare la stagione di raccolta di quelli disponibili in autunno/inverno. Irrighiamo con un sistema a goccia per contenere e ottimizzare il consumo di acqua. Compatibilmente con la nostra posizione geografica e il clima, coltiviamo quasi tutte le varietà di ortaggi possibili, per avere una alimentazione sana e varia nel corso dell’anno, con attenzione alle proprietà nutrizionali e gastronomiche delle cultivar scelte.
Vieni a trovarci al campo.

Primavera

bietola, borragine, cicoria catalogna, cipollotto, fave, fragole, lattuga, ortica, piselli, radicchio di campo, ravanello, rucola, spinaci, zucchine

Estate

aglio, basilico, bietola, cetrioli, cocomero, cipolle, fagioli, fagiolini, melanzane, meloni, patate, peperoni, friggitelli, pomodori, prezzemolo, zucchine, pomodori datterini, ciliegini, pomodori da salsa, piccoli frutti

Autunno

barbabietola rossa, bietola, fagiolini, finocchi, lattuga, cicoria catalogna, cavolfiore, cavolo cappuccio, melanzane, peperoni, cime di rapa, porri, radicchio, sedano rapa, topinambur, zucca, zucchine

Inverno

barbabietola rossa, bietola, broccolo, broccolo fiolaro, cavolo cappuccio, porri, cavolo nero, cavolo riccio, cavolini di bruxelles, cavolo verza, lattuga, cicoria catalogna, finocchio, radicchio, topinambur, cime di rapa

La frutta

Oltre alle fragole e ai meloni già previsti nel piano colturale attuale, a breve avremo ciliegie, mele, pesche, albicocche, prugne, fichi, cachi, uva e piccoli frutti… Nel febbraio 2017 abbiamo trapiantato 100 meli e 60 peschi tutti innestati su solidi pruni. Sono i primi filari del nostro frutteto che in primavera ci regalerà colorate fioriture.  Tra il dicembre 2017 e il febbraio 2018 abbiamo completato la messa a dimora dei futuri alberi e arbusti. Ci vorrà un po’ di cura e manutenzione… e un po’ di tempo.

I cereali e i legumi

Orzo, farro, miglio, segale avena e girasole.

Il nostro frumento  è un miscuglio di grani antichi coltivato all’interno del progetto Bioadapt  un progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna coordinato dalla facoltà di Agraria dell’Università di Bologna. Le varietà che compongono questa fase di sperimentazione sono 5: Andriolo, Inallettabile, Verna, Gentil rosso e Frassineto. Si tratta di varietà coltivate in Italia prima dell’affermazione dell’agroindustria e dalle caratteristiche nutrizionali particolarmente interessanti, decisamente superiori a quelle delle varietà moderne, su cui riprendere ora il lavoro di studio e miglioramento genetico. Il pane di grano Virgo è meraviglioso… provare per credere.

Trasformati

Farine integrali o semintegrali, cereali in chicchi, pane, conserva di pomodoro, olio di girasole, miele.

La distribuzione dei trasformati non è inclusa nella quota CSA ortaggi e avviene in base a modalità specifiche, descritte nella pagina partecipa.