Ritocco listino mercato da sabato 9 aprile

Abbiamo dovuto ritoccare prezzi e costi* degli ortaggi al banchetto del mercato. Dopo quattro anni in cui il nostro listino è rimasto pressoché immutato, una serie di motivi ci hanno spinto a un leggero rialzo per l’entrante anno agricolo 2022-23.

A malincuore, perché restiamo convinti che tutte le persone debbano avere il diritto di accedere al cibo biologico più sano e giusto, indipendentemente dal loro stato economico e sociale (e per questo la CSA, grazie al suo meccanismo solidale, resta la nostra opzione preferita e principale).

L’inflazione generale ha avuto una parte rilevante in questa decisione.

Un impatto significativo è stato inoltre determinato dall’aumento dei prezzi del gasolio, dell’elettricità, dei ricambi per i (per quanto pochi) macchinari, e di quello per materiali per pacciamature, manichette, coperture dei tunnel.

A partire poi da questa estate dovremo fare fronte al rincaro cospicuo per piantine e sementi.

Ci siamo tuttavia contenuti il più possibile, e siamo in ogni caso rimasti entro la forbice presente sul listino di Campi Aperti, che resta il nostro punto di riferimento (e non solo in quanto ne facciamo parte).

Per informazione e trasparenza, potete consultare il Listino ortaggi di Arvaia aa 2022-23 in ogni momento.

*La differenza tra “prezzo” e “costo” riguarda la sostanza stessa della nostra filosofia in quanto CSA. Il costo è quello di produzione, che socie e soci sono chiamatə a coprire senza ulteriori aggiunte; il prezzo si riferisce al mercato, in cui ha luogo l’influenza ulteriore del trasporto, di altre ore di lavoro, del corrispettivo per l’utilizzo dello spazio… Il nostro scopo finale resta quello di un rapporto più diretto possibile, a volte una sovrapposizione, tra chi coltiva e chi mangia.

,
Articolo precedente
C’è Campo
Articolo successivo
Festa ad Arvaia domenica 10 aprile 2022
Nessun risultato trovato.