Rete per la sovranità alimentare, a che punto siamo?

Il gruppo di persone – una quindicina – che sta animando e sostenendo il progetto di costituzione di una rete per la sovranità alimentare, ha realizzato, finora le seguenti azioni:

1) Scrittura, a più mani, di un documento di 30 pagine ( progettoSA_v4c ) e la sua sintesi (progettoSAsintesi che, in modo esteso e particolareggiato, espone:

– cosa si intende per sovranità alimentare e quale tipo di produzione agricola e di distribuzione dei prodotti agricoli pratichiamo e promuoviamo;

– quali proposte portiamo alle istituzioni, in vista di una chiaro e deciso sostegno da parte loro alle pratiche e al modello agricolo e distributivo (in ultima analisi anche economico e sociale) che promuoviamo

2) Allargamento della rete ad alcuni soggetti molto simili (Creser – Coordinamento regionale Economia Solidale Emilia Romagna, DES Parma – Distretto Economia Solidale Parma, Rete Cibo per tutti Parma…)

3) Partecipazione a vari incontri per presentare il documento e il progetto

4) Avvio della costruzione di un sito web (forse anche pagina wiki) che dovrebbe costituire l’interfaccia pubblica del progetto e che si vorrebbe anche far diventare un luogo – virtuale – di espressione e confronto sul tema, oltre che di raccolta di contributi e di documentazione. Per ora i documenti e i verbali delle riunioni sono ospitati sul sito di Campiaperti alla pagina https://www.campiaperti.org/progetto-per-la-sovranita-alimentare/)

5) Lavoro di confronto e facilitazione per arrivare alla stesura di alcuni importanti accordi di base che regolano:

– la missione principale del gruppo

– il modo di condurre le riunioni

– il modo di prendere le decisioni

– il modo di cercare/accogliere nuovi partecipanti

6) Elaborazione, in gruppi di lavoro, di schede sintetiche da presentare al Forum dell’Economia Solidale, che si è tenuto il 13 febbraio appena passato.

Unendo le forze della neonata rete a quelle del già presente Gruppo di Lavoro Tematico sull’Agricoltura del Forum (che è un organo permanente della regione Emilia Romagna e, dopo le ultime elezioni, è sotto la diretta attenzione della vicepresidente Elly Schlein), abbiamo dettagliato e reso ancora più concrete le proposte che portiamo alle istituzioni, in particolare riguardo a 4 temi:

– promozione e diffusione del modello di agricoltura agroecologica contadina di prossimità che realizziamo e rappresentiamo

– sostegno alla garanzia partecipata, come modello di certificazione alternativa

– cura della biodiversità, sementi e pericoli legati alle nuove tecniche di ibridazione

– sostegno a mercati contadini, comunità che supportano l’agricoltura, empori di comunità e gruppi di acquisto solidale

A questo link trovi tutti i materiali che sono stati presentati sabato scorso al forum.

Alcuni rappresentanti della rete siederanno al  Tavolo Permanente del Forum insieme ad altri rappresentanti del forum i tecnici della regione e consiglieri e assessori oltre alla vice presidente Schlein.

Articolo precedente
C’è Campo
Articolo successivo
C’è Campo
Nessun risultato trovato.