Arvaia è parte del progetto di ricerca Contadinanza

Arvaia è spesso oggetto di studi, ma questa volta la proposta della dottoranda Irina Aguiari ci fa fare un passo in più. Infatti Arvaia insieme ad altre realtà nazionali sarà coinvolta in un progetto in cui la nostra Comunità sarà soggetto attivo della ricerca, che prende il titolo di Contadinanza.  Essere soggetti attivi ci permette di entrare in una relazione di scambio e co progettazione a cui soci e socie sono invitati a partecipare per dire la loro sui temi che emergeranno. Ci saranno momenti di approfondimento collettivo, come workshop e laboratori, e insieme ad Irina Aguiari, ricercatrice del progetto, lavoreremo insieme per i prossimi due anni.

Irina si è presentata durante l’assemblea online del 24 ottobre e ci ha esposto la sua proposta di studio e come comunità di soci e socie abbiamo deciso di aderire. Irina, per chi non l’ha conosciuta, è attualmente dottoranda presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali della Scuola Normale Superiore e membro di COSMOS – Centro sugli Studi dei Movimenti Sociali. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Università di Bologna – Campus di Forlì e un Master in Cultura, Comunicazione Globalizzazione all’Università di Aalborg, Danimarca. Qui si è specializzata in Migrazioni Internazionali, Relazioni Etniche e Studi di Genere. Con lo svolgimento della laurea magistrale ha iniziato ad occuparsi di caporalato e in particolare della filiera di produzione della passata di pomodoro in Puglia. Ricerca che si è successivamente evoluta nel progetto di dottorato Contadinanza.

Contadinanza è un progetto di dottorato (a.a. 2019-2023) focalizzato sullo studio delle comunità di supporto all’agricoltura (CSA) in Italia.

Le domande di ricerca che guidano l’analisi sono due: la prima, si interroga sulle esperienze passate di agricoltura di comunità e di gestione non privatistica e non proprietaria della terra da coltivare; la seconda, invece, cerca di capire se, come e quando le CSA del presente si caratterizzano non solo come esempi di buone pratiche, ma anche come generatrici di conflitto sociale e politico. Passato e presente dialogano all’interno del progetto nell’osservazione di pratiche, strategie, modelli di organizzazione ricorrenti nell’agricoltura di comunità.

Lo studio è ispirato e attinge dalla letteratura accademica dell’ecologia politica e dei movimenti sociali e si sviluppa attraverso una metodologia partecipativa. Infatti, le persone che vi parteciperanno, ovvero le socie e i soci delle CSA, hanno la possibilità di prendere parte all’intero processo di ricerca: dalla progettazione alla creazione dei dati empirici fino alla loro analisi e alla scrittura. Allo stesso modo, la ricercatrice prende parte attivamente alle attività della CSA e contribuisce al lavoro negli spazi e nei ruoli concordati.

Il lavoro sul campo si svolge attraverso laboratori e workshop collettivi. Le socie e i soci che si riuniscono analizzano determinati temi precedentemente selezionati attraverso dinamiche di gruppo facilitate dalla ricercatrice.

Sarà un progetto aperto a tutt* soci e socie, e confidiamo nella partecipazione di molt* di noi! Le ricerche sono sempre una buona occasione per approfondire temi a noi cari e per imparare cose nuove della nostra Comunità.

Vuoi saperne di più del progetto iscriviti al canale Slack di Arvaia in cui puoi partecipare e visionare i materiali elaborati. Scrivi a Sole (soci@arvaia.it) per essere inserit*.

Articolo precedente
Festa degli alberi
Articolo successivo
C’è campo
Nessun risultato trovato.