C’è Campo

Le colture stanno crescendo bene, sono rigogliose e la diverse tonalità di verde rendono il campo incantevole da ammirare soprattutto ora che le giornate sono un po’ più fresche. Le piogge scarseggiano anche se ci sarebbe bisogno per dare una bagnata ai campi che ne gioverebbero, soprattutto i cavoli che con questo secco sono attaccati dalla cavolaia e dalle cimici, e indipendentemente dal caldo, anche dalle lepri che ne hanno mangiato molti appena trapiantati vanificando il lavoro e compromettendone la futura disponibilità per soci e socie.

I porri stanno crescendo bene ma dobbiamo difenderli dalla mosca che li minaccia evitando che deponga le uova nelle piante: queste mosche infatti non solo pungono le foglie, ma le larve che nascono dalle uova deposte sulle foglie, scavano gallerie sotto l’epidermide delle foglie, dirigendosi poi verso la parte basale delle piante che in casi gravi porta alla morte della pianta per la perdita delle radici. Verranno quindi coperti con una rete a maglie fitte. Inoltre prepareremo i campi per l’inverno e per il prossimo anno e ultimeremo i tunnel che ospiteranno le colture invernali: il finocchio invernale, la bietola e la catalogna.

Questa settimana abbiamo trebbiato il sorgo che purtroppo era moto infestato di farinaccio quindi la resa non sarà delle migliori, e tra trasporto e pulizia si andrà a pari dei costi.

Articolo precedente
Passata di pomodoro, miele e semi di lino. Prenota tuoi prodotti
Articolo successivo
Bologna Estate 2020 ad Arvaia: un successo dall’alba al tramonto
Nessun risultato trovato.