Com’è andata l’assemblea del 15 febbraio?

Lo scorso sabato soci e socie di Arvaia si sono riuniti per l’appuntamento annuale dell’assemblea con asta, il meccanismo di solidarietà e mutalità che si attiva ogni anno.
Al secondo giro di cappello non solo è stato raggiunto il budget previsto per coprire le spese del prossimo anno agricolo, ma è stato raccolto un tesoretto di 2500 euro che verranno utilizzati, prendendo accordi con l’assemblea, per fronteggiare le maggiori spese in carico quest’anno, come quella dell’affitto da pagare al Comune di Bologna. Grazie, abbiamo raggiunto un bel traguardo insieme anche questa volta!

Per coloro che hanno partecipato all’asta (direttamente o con delega) l’importo da versare a copertura delle spese è quello che trovano sul modulo cartaceo che hanno firmato.
in Baccello nella scheda PRODOTTI SCELTI, nella tabella dedicata al 2020 alla fine della quale c’è il totale.
L’importo potrà essere pagato con un massimo di 5 rate, cui le scadenze sono previste il

Più di 105 tra soci e socie hanno partecipato all’assemblea, confermando quella dell’asta come l’assemblea maggiormente partecipata: è un momento di “conti solidali” ma anche di condivisione collettiva di idee, risultati delle attività avviate durante l’anno e di risate… che quest’anno sono state molte.
Grazie alla partecipazione di socie e socie è stata realizzata “la fotoromanza” di Arvaia che racconta della perfezione di soci e socie.
Guardala se te la sei persa!
Grazie anche alla socia Marta che ci ha fatto sorridere leggendo le poesie di Carlo Renzi, il socio poeta della CSA di Roma. Guarda su facebook il video!

Grazie per la partecipazione e buon inizio di anno agricolo a tutti/e!

Articolo precedente
Ricette Circolari- il topinabur sott’olio
Articolo successivo
Arvaia apre la sua stoviglioteca!
Nessun risultato trovato.