Come calcoliamo la quota ortaggi CSA 2020

Molti/e si chiedono, perchè il costo della quota ortaggi è aumentato?

Nel corso della prossima assemblea ne parleremo e chiariremo i dettagli rispondendo alle tue domande, nel frattempo condividiamo delle semplici slide curate dalle socie Nunzia e Marta Scalvini, che riassumono gli elementi considerati per calcolare la quota ortaggi CSA 2020.

Le slide si trovano su Baccello, nella scheda documenti generali, al nome “Assemblea Soci 2020-01-18 come calcoliamo la quota csa”.

Le ipotesi alla base del bilancio previsionale 2020 sono due e se non dovessero verificarsi, sarà necessaria un’ulteriore revisione del Bilancio stesso.

L’ipotesi più importante riguarda il numero delle quote/parti di ortaggi che dovrà essere minimo di 185 (come nel 2019): se tale traguardo non sarà raggiunto sarà certamente necessario tagliare delle voci di spesa dal budget!

Invitiamo perciò chi non avesse ancora aderito alla CSA o comunicato la propria volontà di aderire (o non aderire) all’anno agricolo 2020 di comunicarlo a distribuzione@arvaia.it per facilitare il lavoro di conteggio e far si di poter ragionare su conteggi veritieri.

Nell’assemblea di sabato 18 gennaio potremmo avere già un Bilancio previsionale aggiornato ma solo all’assemblea di asta del 15 febbraio potremo mettere in atto il nostro meccanismo di solidarietà per coprire tutti i costi del Bilancio previsionale 2020, che a quel punto sarà definitivo.

Per ulteriori spiegazioni sui fattori che hanno influito sull’incremento della quota ortaggi di 1,50€ a settimana vi invitiamo a leggere il documento redatto dal Coordinamento denominato presente nei documenti generali in Baccello, nome file “Coordinamento 2019-11-18 previsione quote 2020”

Per info e supporto contatta distribuzione@arvaia.it e il 3713313974

Articolo precedente
18 gennaio 2020: prima assemblea ordinaria per socie e soci di Arvaia
Articolo successivo
Tra lepri e siepi: attività al campo il 1° Febbraio
Nessun risultato trovato.