C’è Campo

In estate non solo si gode dei prodotti coltivati dalla primavera ma si prepara per le colture dell’autunno e dell’ inverno; ciò significa che ad agosto protagonisti sono i trapianti delle varietà di cavoli, di radicchi, di catalogna, di finocchi e di bietola rossa.
Quest’anno abbiamo trapiantato le seguenti tipologie di cavoli: cavoli cappucci bianchi e rossi, cavoli verza distinti in precoci e medi (aggettivi riferiti alla capacità di approntarsi), cavolfiori precoci, medi e tardivi, broccoli, cavoli neri, cavoli ricci, cavoli fiolaro.
Anche l’impianto di fragole viene rinnovato per una sua parte: infatti in Arvaia l’ impianto di fragole è distinto in due tunnel con un anno di differenza. Solitamente ogni anno se ne rinnova uno in agosto per ringiovanire nel complesso la coltura e dunque garantire una produzione di fragole per l’anno successivo con una buona resa e una buona pezzatura dei frutti.
Le operazioni per il rinnovo dell’impianto, oltre a prevedere lo smantellamento di quello più vecchio consistono nel: letamare o concimare con compost maturo il campo destinato dopo aver lavorato il terreno; creare le aiuole rialzate per ospitare le piantine attraverso un attrezzo che si chiama baulatrice; stendere l’ala gocciolante per l’irrigazione e coprire il tutto con la pacciamatura preforata per evitare il diserbo lungo le file delle piantine. Dopo aver fatto tutto questo si procede al vero e proprio trapianto. Quest’anno abbiamo deciso di riprovare a trapiantare le piantine a radice nuda anziché prendere le piantine in vasetto, sia per una questione di costi minori, sia perché la tecnica di trapianto prevede una potatura delle radici che permette alla pianta di rinforzarsi (mentre la si mette a dimora a terra si tagliano anche le radici).

Durante il mese siamo riusciti anche a fare due importanti semine per il nostro autunno: I fagiolini, di cui abbiamo seminato a inizio mese 8 file (di due varietà diverse) e la cima di rapa che invece è stata seminata nell’ultima settimana, sempre su 8 file e di due varietà distinte per tempo di approntamento.
Infine siamo riusciti a pulire dei tunnel usati per le colture primaverili e il loro smontaggio e spostamento nei pressi delle colture autunno vernine che andranno protette nei prossimi mesi.

Articolo precedente
Gruppo parco- attività di manutenzione delle aree verdi di Arvaia
Articolo successivo
Autoraccolta mele
Nessun risultato trovato.