Ricette Circolari- Conserva di zucchine

La socia Rita, per introdurre la ricetta di zia Mavì ci scrive:

Una grande forza emanava dalle sue mani, come dalle mani di voi che lavorate la Terra tutti i giorni; sapeva fare massaggi e toglieva dolori, teneva le piante sempre curate, la casa tutta in ordine – di cui ho il ricordo sonoro del rintocco di un enorme orologio a pendolo –  e poi cucinava delle gran spadellate di verdure tirate con aglio e preparava altre leccornie.

Questa ricetta permette di utilizzare le zucchine anche un po’ “scappate” per dimensione (purché certo non siano troppo legnose e prive di sapore) e di conservarle per l’inverno ( se non le finite prima!).
Per 1 kg di zucchine (magari autoraccolte) vi occorre:
– 1 CIPOLLONA tagliata a pezzetti
– 1 manciata di PREZZEMOLO tagliato
– circa 10 o 14 foglie di BASILICO
– 3 spicchi di AGLIO
– 3 bicchieri scarsi di OLIO DI SEMI (BUONO ANCHE OLIO DI OLIVA )
– 2 bicchieri scarsi di ACETO
– 1 cucchiaio SALE GROSSO
Preparazione
Lavate e tagliate a pezzi di media grandezza le zucchine (privandole o meno dei semi, secondo gusto personale), tagliate a pezzetti la cipolla, tritate grossolanamente il prezzemolo (anche i gambi), e mettete il tutto in una pentola capiente. Aggiungete basilico, gli spicchi d’aglio, l’olio, aceto e il sale grosso. Accendere il fuoco e fate bollire. Trascorsi 5 minuti dall’ebollizione spegnere e lasciate riposare per 24 ore con il coperchio.
Trascorse 24 ore, trasferite le zucchine e il liquido di conserva in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati, e la vostra conserva di zucchine è pronta.
Grazie a Rita e zia Mavì per aver condiviso la ricetta!
E tu, la tua ricetta o la tua idea per conservare, ridurre gli sprechi e utilizzare i prodotti di Arvaia, ce la mandi? scrivi a soci@arvaia.it 
Articolo precedente
Domenica 8 settembre: festa di via Olmetola e visita guidata ad Arvaia con orienteering
Articolo successivo
Visita ad Arvaia con degustazione. 8 settembre ore 10
Nessun risultato trovato.