Ricette circolari-Liquore di noccioli di pesca

Vi proponiamo questa ricetta tipica emiliana, detto Persichino, per utilizzare i noccioli delle pesche che avete raccolto ad Arvaia.

Dopo aver fatto la marmellata, utilizzando anche la buccia dei frutti, potrete ridurre gli sprechi e usare proprio tutto di queste squisite pesche…compresi i noccioli.

INGREDIENTI
1 litro di alcool alimentare
45 noccioli di pesca
350 ml di acqua
250 gr di zucchero semolato
PROCEDIMENTO

In un barattolo di vetro versate la quantità di alcol della ricetta, chiudete bene per evitare evaporazioni.
Ogni volta che mangiate una pesca pulite bene il nocciolo, rimuovendo la polpa sotto il getto dell’acqua aiutandovi con uno spazzolino da denti, (anche se rimane qualche filetto di fibra non sarà la fine del mondo).
Quando il nocciolo sarà pulito versatelo nel barattolo con l’alcol.
Dei 40 noccioli che serviranno aprite qualcuno (3-4 in tutto) e inseriteli così,
con il seme scoperto, quelli aperti daranno un aroma leggermente mandorlato al liquore, gli altri lasciateli interi. Una volta che avrete raggiunto la quantità di noccioli indicata, lasciateli macerare al buoi i noccioli nell’alcool per 40 giorni.
Dopo 40 giorni, fare lo sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero in un pentolino.
Quando lo zucchero sarà completamente sciolto spegnete il fornello e coprite il pentolino, e una volta raffreddato aggiungetelo all’infuso di alcol e noccioli
Far riposare 8 giorni, poi filtrare ed imbottigliare. Attendere almeno due mesi prima di degustare.

Aspettiamo di assaggiarlo durante la prossima Festa del Cavolo che ci sarà ad Arvaia! 😉

Articolo precedente
Partecipa alle attività al campo- calendario condiviso
Articolo successivo
Organizzazione ritiro ortaggi per agosto 2019
Nessun risultato trovato.