Ricette circolari

In questo periodo la varietà di ortaggi è ampia e in cucina si producono tanti scarti diversi: le estremità delle zucchine, pezzi di sedano, carote, bucce di ortaggi (patate, carote, rapa rossa), qualche pezzo di cipolla o cipollotto, magari qualche pomodoro che con gli sbalzi di  temperatura è diventato un po’troppo molle. Qualche spicchio di aglio avanzato o mazzetti di prezzemolo e basilico non più vispi.

Il suggerimento è quello di tenere da parte tutti questi scarti in un sacchetto di carta in frigo (o in freezer) e quando si arriva ad avere mezzo kg di scarti, farci il dado per insaporire altre preparazioni o ricette, utilizzando quello che se no avremmo buttato.

Ecco ingredienti e semplice preparazione

500 gr di scarti di verdura

150 sale

2 cucchiai di olio evo

Preparazione: 

Tagliate a pezzi piccoli tutti gli scarti di verdure che avete, e lasciateli appassire in una padella per 15 minuti con due cucchiai di olio EVO. Successivamente aggiungere alle verdure 150 gr di sale fino e fate cuocere per altri 10 minuti a fuoco medio (non deve essere alto per non far bruciare il sale) avendo cura di mescolare di tanto in tanto. Questo passaggio permette di far uscire l’acqua dagli ortaggi.

Passate le verdure cotte nel frullatore fino ad ottenere una crema.

Rimettete in padella il composto ottenuto e fate cucinare per altri 5/7 minuti continuando a lavorare il composto con un leccapentole o una spatola in legno. Questo passaggio permette di eliminare l’ultima acqua dagli ortaggi e di far compattare il composto, che dovrà essere compatto ma non sbriciolarsi. Se notate che è troppo liquido, perchè magari avete utilizzato vegetali ricchi di acqua, basterà aggiungere un altro cucchiaio di sale. Al contrario, se si sbriciola, basterà aggiungere un cucchiaio di acqua per farlo ricompattare.

Trascorsi gli ultimi minuti di cottura, versare il composto solido su un foglio di carta forno, livellando in modo omogeneo ad un altezza di mezzo centimetro circa e dando una forma rettangolare. Metterlo in freezer per almeno 8 ore. Una volta congelato, tagliamo a rettangoli ottenendo almeno 12 dadi, che si possono conservare in freezer in un sacchetto di plastica per svariati mesi.

I dadi possono essere utilizzati per insaporire risotti, brodo, o per insaporire sughi e arrosti.

 

Articolo precedente
C’è Campo
Articolo successivo
C’è Campo
Nessun risultato trovato.