Arvaia rinnova l’adesione a CampiAperti

Il coordinamento di Arvaia ha aderito all’unanimità alla rete di CampiAperti, rinnovando anche quest’anno il supporto ad una realtà locale che, nel territorio bolognese, rappresenta un modello di produzione e consumo ispirato al diritto delle comunità a decidere in merito alla produzione del proprio cibo, all’alimentazione e alla gestione dei territori.

CampiAperti non è solo un’associazione di produttori e cittadini che sostiene l’agricoltura biologica contadina ma è uno spazio di collettività in cui si articola e realizza la sovranità alimentare attraverso la creazione di una relazione diretta tra chi produce e chi consuma, mediante l’organizzazione di mercati autogestiti.

CampiAperti è una rete di persone, realtà agricole, produttori, consumatori, cittadini/e che supportano
la produzione rigorosamente biologica/biodinamica e locale, legata alla territorialità e alla stagionalità del prodotto,
un’agricoltura contadina attenta e rispettosa dell’ambiente e alla valorizzazione della dignità delle persone e del loro lavoro,
un consumo consapevole e al giusto prezzo.
In CampiAperti la salute, la qualità dell’ambiente e la dignità del lavoro sono obiettivi che vengono perseguiti
attraverso un’economia di relazione basata sulla solidarietà tra consumatori e produttori, favorendo l’agricoltura di prossimità e stimolando la produzione di alimenti di qualità controllati grazie ad una pratica collettiva di controllo dei prodotti, e dei produttori, presenti nei mercati dell’associazione.

Campi Aperti è una realtà autogestita che intreccia più di 116 realtà produttive del territorio e centinaia di cittadini/e soci/ie, ed è presente con 8 mercati nella città di Bologna. Uno di questi mercati è il giovedì, all’XM24.

L’XM24 è anche la casa di CampiAperti.
In questo spazio, CampiAperti si è strutturata nel tempo fino a diventare un punto di riferimento per migliaia di cittadini/e e produttori che nei mercati hanno la possibilità di acquistare/vendere cibo sano e accessibile,
informare ed informarsi, cooperare ad un futuro di sostenibilità e solidarietà concreta.

Per questi motivi e per i principi comuni che ci accostano a CampiAperti comunichiamo a tutti/e i/le soci/ie che sabato 29 giugno alle ore 16 in piazza XX settembre si terrà la manifestazione “contro il nulla che avanza” a cui parteciperà CampiAperti per opporsi allo sgombero di XM24.
Sarà una festa, una parata pacifica e pacifista, per ricordare alla città il valore generativo e rigenerativo che XM24 ha avuto, e che ha da 17 anni, nella città di Bologna.

Articolo precedente
Ricette circolari- la rapa rossa
Articolo successivo
Cinema ad Arvaia- 3° appuntamento ArvaiaEstate2019
Nessun risultato trovato.