La raccolta delle patate

Hanno sfamato generazioni di lavoratori e contadini, sono ricche di vitamina C, si usano in mille modi:

è il momento della raccolta delle patate, quest’anno abbondanti e sane. Ne avremo senz’altro per tutto l’inverno, se riusciremo a completare la raccolta al momento giusto. Il primo campo è già stato rivoltato, ma pensiamo che almeno un quintale di tuberi magici siano rimasti per terra: chi ci dà una mano a spigolare in questo inizio d’agosto pieno di lavoro? Eh sì, perché questo è il momento più intenso anche per il trapianti: broccoli, verze, cavoli cappucci e poi la settimana prossima ancora porri e finocchi… Si trapianta martedì, mercoledì e giovedì dalle 16 alle 20, per permettere alle piantine di acclimatarsi senza affrontare da subito una giornata di sole a picco. Abbiamo bisogno del vostro aiuto, che non ci avete fatto mancare in tante occasioni. Sappiamo che le vacanze sono preziose, per ricaricarsi dallo stress e dalla fatica, e pensiamo che tre/quattro ore di lavoro in compagnia una volta possano essere un buon modo di usare una piccola parte del vostro tempo libero. E poi, più siamo, prima si finisce: e magari ci scappa pure uan cocomera fresca, di quelle zuccherine, rosse, dolci che quest’anno ci aiutano così bene a sopportare la fatica del campo. Non è irresistibile?

Articolo precedente
Vita d’na vòlta
Articolo successivo
Arvaia buongustaia
Nessun risultato trovato.