Tempo di raccolto, si comincia

Comincia il tempo dei grandi raccolti estivi, con cui riempire idealmente una dispensa che non è più domestica, ma che con Arvaia è quel che più si avvicina ad una antica dispensa domestica aggiornata quel che basta per utilizzare della tecnica quel che ci è più utile. L’aglio è il primo che andrà seccato e conservato per l’anno, poi verranno le cipolle, le patate, e infine le zucche; e, soprattutto, cereali e legumi: la nostra trebbia in azione ha già trebbiato orzo, avena. segale e presto seguiranno grano e farro; i ceci e da ultimo il miglio e il grano saraceno. Con l’inizio dell’autunno, li avrete a disposizione per cucinare le migliori zuppe che possiamo inventare e per le farine. Anche chi non ha problemi di celachia, o intolleranza al glutine, non può avere che benefici nel consumare ogni tanto, variando la dieta, chicchi senza glutine come il miglio e il grano saraceno, o cereali diversi dal grano come l’avena, l’orzo e la segale…

Articolo precedente
Arvaia buongustaia: Aioli
Articolo successivo
La costruzione della nuova sede di Arvaia
Nessun risultato trovato.