Arvaia buongustaia – Borraggine

Borraggine, pianta bellissima, spontanea in moltre regioni italiane, generalmente più miti della nostra. Un paio di suggerimenti in più per utilizzarla, se ancora non l’avete provata:
  • Frittata di fiori. Anche i fiori della borragine sono buoni da mangiare. Potete usarli per dare colore all’aceto, decorare piatti e bevande o, ad esempio, per arricchire una frittata. Lavateli delicatamente e asciugateli bene stendendoli su un canovaccio. Procedete come per preparare un normale frittata e aggiungete i fiori all’ultimo momento prima di completare la cottura.
  • Frittelle di borragine. Quella delle frittelle è una ricetta semplice e veloce, ma molto gustosa. Scegliete delle foglie integre e belle larghe; preparate una pastella mescolando delicatamente della birra ben fredda, o acqua gassata se preferite, uova e farina con un pizzico di sale e immergetevi le foglie. Friggete in abbondante olio bollente. Servite le frittelle ben calde.
Articolo precedente
Strawberry fields ! (forever?)
Articolo successivo
C’è campo
Nessun risultato trovato.