Agricoltura sostenibile in pillole

Sabato scorso sono state sistemate numerose casette per cince e cinciarelle, ghiotte dei bruchi voraci che amano soprattutto i nostri cavoli, e per civette e barbagianni, che ci aiuteranno speriamo a tenere sotto controllo la popolazione di arvicole che invece apprezzano le radici di bieta, cardo, carciofo e che, insieme ai corvi, bucano i tubi per l’irrigazione… grazie ai soci che le hanno costruite e posizionate!

Articolo precedente
Gita al pastificio Iris di domenica 22 aprile
Articolo successivo
Arvaia buongustaia
Nessun risultato trovato.