Vademecum asta 10 febbraio 2018

L’incontro per l’asta Csa 2017-2018 si terrà sabato 10 febbraio alle 14,30 presso il Centro civico Bacchelli di Via Galeazza 2 a Casteldebole

 

Che cos’è l’asta?

La comunità che sostiene l’agricoltura è una comunità di cittadini che si uniscono in cooperativa per produrre direttamente il proprio cibo. Tutti gli anni, sulla base dei soci della cooperativa che desiderano partecipare, viene calcolato il budget necessario alla produzione. Durante l’incontro di sabato, i soci partecipanti sono invitati a fare un’offerta, a partire da una quota media consigliata, per coprire il budget di spesa. Se tutti i soci offrono una cifra corrispondente alla quota media consigliata, il budget è coperto; ma si può offrire di più per consentire ad altri di offrire di meno. L’”asta” si chiude quando il budget è stato coperto dalle offerte dei soci.

Che cos’è la quota media consigliata?

E’ la cifra che risulta dalla divisione delle spese del budget per il numero di soci che entrano nella csa.

Quale è la quota media consigliata per il 2018?

Per il prossimo anno di Csa, che va da aprile 2018 a marzo 2019, la quota media consigliata è di 750 euro

Posso pagare la quota a rate?

Sì, accordandosi con l’amministrazione di Arvaia si può rateizzare la quota in tre pagamenti.

Dove trovo il bilancio di previsione sulla base del quale è calcolata la quota media consigliata per farmi un’idea?

Qui il link ai dati di quest’anno, durante l’incontro i dati verranno illustrati e spiegati

https://goo.gl/vuYTdV

un breve commento ai dati

https://goo.gl/7A99Wc

 

Offro la mia quota per coprire le spese, quanta verdura riceverò?

La parte di verdura che si riceve a fronte della quota varia a seconda delle stagioni e dell’andamento dei raccolti. Mediamente corrisponde al consumo di due/tre persone a settimana. Naturalmente molto dipende dalle abitudini alimentari… La parte di verdura si ritira presso il proprio punto di distribuzione (a scelta del socio) 49 settimane all’anno, con 3 settimane di pausa: una durante le festività natalizie, le altre tra la fine dell’inverno e la primavera.

E se una parte di verdura è troppa per me?

Puoi accordarti con un altro socio, amico o parente per dividere quota da offrire e verdura: per Arvaia nulla cambia e siamo tutti felici e contenti. La cosa importante è che la parte venga ritirata da una sola persona e poi suddivisa, o da due persone diverse ma nello stesso punto di distribuzione.

E se una parte di verdura è poca per me?

Puoi specificare che desideri 2 o più parti, facendo un’offerta congrua rispetto al numero di parti che desideri ricevere.

Posso aderire alla csa come gruppo di amici, associazione, etc.?

Certamente. Come qualsiasi socio, il gruppo formale o informale che sia specificherà il numero di parti che desidera ricevere e l’offerta relativa che presenta all’asta. Nel caso di un gruppo informale, ci dovrà essere una persona che si associa ad Arvaia e aderisce alla Csa facendo l’offerta all’asta.

Quando inizia la distribuzione di verdura per il prossimo anno?

L’anno agricolo per il quale si tiene l’asta del prossimo sabato inizia ad aprile 2018 e si conclude alla fine di marzo 2019. Quindi la distribuzione di verdura del prossimo anno inizierà con la prima settimana di aprile 2018.

E se non posso venire di persona all’asta sabato 10 febbraio 2018?

Niente paura. Scrivi ad amministrazione@arvaia.it e fai via mail la tua offerta. Sarà registrata per l’asta e poi perfezionerai l’impegno al pagamento direttamente con l’amministrazione di Arvaia.

Nella tua offerta, specifica anche se sei disponibile a un rialzo in caso sia necessario un secondo giro di offerte, e di quanto può essere il rialzo.

Cosa succede se non partecipo all’asta, né di persona, né contattando l’amministrazione?

Se non partecipi in alcun modo all’asta, ma vuoi comunque entrare nella csa 2018-2019, puoi comunque farlo, ma non essendo possibile mettere in atto i meccanismi solidali di compensazione previsti dall’asta (offrire di più per permettere di offrire di meno), dovrai attenerti alla quota media consigliata.

Posso entrare nella csa dopo l’aprile 2018?

Per ora pensiamo di sì (abbiamo infatti programmato una parte di produzione che andrà venduta al mercato proprio per poter accogliere nuovi soci durante l’anno) anche se potrebbe accadere che entri un numero di soci tale da esaurire la produzione, nel qual caso dovrai aspettare l’anno o la stagione successiva.

Se entri dopo l’aprile 2018, pagherai la quota media consigliata per i mesi in cui ritirerai la verdura, ovvero 750 euro diviso i 12 mesi dell’anno (circa 60 euro al mese) moltiplicati per il numero dei mesi di ritiro

Per partecipare devo essere socio?

Sì, devi associarti alla cooperativa Arvaia: trovi il modulo relativo sul sito oppure puoi scrivere all’indirizzo soci@arvaia.it per ogni dubbio e info.

Se mi associo, devo obbligatoriamente partecipare alla redistribuzione degli ortaggi?

Arvaia nasce come comunità di cittadini che vogliono organizzarsi per produrre direttamente il proprio cibo, perciò è questo il significato profondo dell’adesione alla cooperativa. Gli ortaggi sono i prodotti con cui abbiamo iniziato e che ci accompagnano durante tutti l’anno, ma produciamo anche cereali, farine, legumi, miele, passate di pomodoro, sale aromatico, olio di girasole… e nei limiti delle possibilità tecniche e concrete, tutto ciò che i soci possono desiderare mettere a tavola, che si possono acquistare a parte e indipendentemente dalla partecipazione alla redistribuzione degli ortaggi.

Ci sono comunque altri modi per sostenere il progetto e le attività: puoi diventare socio sovventore, versando una quota di capitale per gli investimenti necessari; puoi venire a darci una mano lavorando in campo e partecipare ai gruppi di lavoro per tutte le altre attività necessarie alla vita della cooperativa.

 

Tutto questo è csa!

Articolo precedente
Ci vediamo sabato 10 febbraio
Articolo successivo
Vi diceva mai la nonna che il pane non si butta mai via?
Nessun risultato trovato.