Soci fate la vostra offerta!

I tempi dell’agricoltura sono lunghi e laboriosi, oggi si semina e i frutti si raccoglieranno poi (si spera) se si è programmato bene e se il tempo è stato clemente… perciò stiamo preparando il prossimo anno di ortaggi distribuiti dalla nostra Comunità che supporta l’agricoltura

Ci diamo appuntamento per sabato 10 febbraio alle ore 14,30 presso la scuola steineriana di Via Morazzo 3 (nei pressi dei campi di Arvaia) per la nostra assemblea-asta

 

segnatevi la data e se non avete mai partecipato, niente paura, vi spieghiamo in poche righe di che cosa si tratta

 

  • nella nostra Comunità che supporta l’agricoltura la produzione di ortaggi è finanziata interamente e direttamente dai soci che mangiano la verdura durante l’anno. Questo consente di fare una programmazione di massima con la certezza di poter retribuire il lavoro e coprire le spese e cercando di contenere al massimo gli sprechi: produciamo tendenzialmente solo quello che mangeremo. Dobbiamo solo coprire le spese: il nostro unico profitto è il cibo buono e sano che ci mangiamo.
  • A questo scopo, verso l’inizio dell’anno, chiediamo ai soci se intendono prendere le verdure per l’anno agricolo successivo che comincia il primo aprile. Contiamo i partecipanti e aggiungiamo qualche parte di verdura in più che venderemo al mercato per poter accogliere nuovi soci nel corso dell’anno. Dividiamo per il budget delle spese necessarie e otteniamo così la quota media consigliata.
  • Tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio ci vediamo in un incontro, che chiamiamo asta, durante il quale i soci possono fare la loro offerta, a fronte della quota media consigliata. Possono cioè offrire di più, se ne hanno la possibilità, o di meno, se non possono sostenere la quota media. La somma delle offerte deve coprire il budget: se non ci si riesce, si fa un secondo giro di offerte in cui i soci sono invitati ad offrire di più fino a copertura del budget.

Questo è quello che accadrà il prossimo 10 febbraio.

Tutti i soci di Arvaia che lo desiderano possono partecipare, vecchi e nuovi, veterani e neofiti, anche nuovissimi, che abbiano già preso le verdure in passato oppure no, che abbiano partecipato alla distribuzione degli ortaggi nell’anno precedente oppure no!

 

La prossima settimana riceverete l’importo della quota media consigliata (che contiamo sarà molto vicina ai 728 euro dell’anno agricolo che si sta concludendo) e il budget di previsione delle spese necessarie in modo che possiate farvi un’idea in vista del nostro appuntamento.

Se non potete partecipare all’asta di persona, potete delegare un altro socio a fare l’offerta per voi, oppure scrivere ad amministrazione@arvaia.it comunicando quale cifra intendete offrire ed eventualmente quale rialzo siete disponibili a fare se necessario. I soci che non partecipano all’asta ma desiderano le verdure dovranno attenersi alla quota media consigliata, perché al di fuori di questo appuntamento non è possibile fare la compensazione fra diverse offerte!

E’ importante sapere ancora che:

  • le offerte durante l’asta sono anonime. Soltanto al termine della giornata riceverete un modulo da compilare e consegnare direttamente all’amministrazione
  • a prescindere dall’entità dell’offerta, tutti ricevono la stessa parte di verdura, con un meccanismo di solidarietà interna che si basa sulla fiducia reciproca: non chiediamo informazioni sulla situazione lavorativa e familiare di nessuno ma siamo certi che ciascuno offrirà secondo le proprie possibilità
  • è possibile rateizzare l’importo della propria offerta, solitamente in tre rate ma si può concordare altrimenti
  • è possibile dividere la propria parte di verdura (e quindi fare un’offerta congrua a una mezza parte) con un altro socio di Arvaia purché ritiri nello stesso punto e nello stesso giorno. Se possiamo vi diamo una mano volentieri a trovare un partner di verdura… Se invece trovate parenti, amici, colleghi, vicini di casa disposti a dividere con voi potete organizzarvi come meglio credete: alla distribuzione dovete solo comunicare quante parti, una o più, in che giorno e dove intendete ritirarle e fare il 10 febbraio l’offerta relativa.

Se avete dubbi, domande, curiosità potete scrivere a soci@arvaia.it.

Articolo precedente
Prodotti trasformati
Articolo successivo
C’è campo
Nessun risultato trovato.