Facebook YouTube
Contattaci: | info@arvaia.it

Mi associo

Le opzioni per partecipare

divento socio

divento socio

Unisciti a noi

Per diventare soci di Arvaia si compila il modulo online di contatto attraverso cui si segnala la volontà di associarsi alla cooperativa. Nel giro di qualche giorno verrete contattati via mail e invitati a recarvi presso la nostra sede di via Olmetola per conoscere la realtà della cooperativa. Una volta deciso di associarvi, per formalizzare l’iscrizione è richiesto il versamento della quota sociale (minimo 100 euro + 15€ di costi di segreteria - leggi il regolamento dei soci fruitori). Il versamento della quota sociale avviene un’unica volta all’ingresso in cooperativa* e va a costituire il capitale sociale che si utilizza per gli investimenti in macchinari e strutture. È il proprio capitale di rischio nell’impresa.
Una volta riscontrato il versamento della quota sociale e ratificata l’ammissione da parte del cda di Arvaia, si riceverà via mail la conferma della propria iscrizione nell’albo dei soci e una user id e una password per accedere all’area riservata e poter gestire i propri dati e partecipare alla vita associativa della cooperativa. I soci possono partecipare alle mattine di agrifitness (il sabato dalle 9 alle 12 al campo di via olmetola 16). Possono anche decidere di partecipare a un gruppo di lavoro e mettere a disposizione della cooperativa le proprie capacità e il proprio entusiasmo.

* La cooperativa è una forma giuridica che prevede l’esistenza di tre organi sociali: l’assemblea dei soci che vota e approva il bilancio e può revocare l’incarico dei consiglieri di amministrazione, il consiglio di amministrazione (cda) e il presidente. Ciascun socio ha lo stesso peso all’interno della cooperativa (una testa un voto) indipendentemente dal capitale versato.

 

VAI AL MODULO DI RICHIESTA DI ASSOCIAZIONE

 

 


supporto l'agricoltura

supporto l’agricoltura

Sottoscrivo la quota CSA

Arvaia e l’agricoltura supportata dalla comunità

L’agricoltura supportata dalla comunità, in inglese CSA – Community Supported Agriculture, è una forma di organizzazione dell’attività di produzione agricola e del consumo dei prodotti dell’agricoltura che si basa sull’alleanza fra contadini e consumatori (in Arvaia i soci fruitori).
Si tratta di un modo diverso di sostenere economicamente la cooperativa, perché significa fare impresa comune fra contadini e consumatori, perché i soci della cooperativa partecipano direttamente, e non più solo attraverso l’acquisto di singoli beni (gli ortaggi), alla produzione agricola, prefinanziando il lavoro della coperativa e condividendo così con chi gestisce materialmente il lavoro dei campi, i rischi e i benefici d’impresa.

La quota CSA è determinata direttamente in base ai soci che aderiscono e commisurata al loro consumo e alle loro possibilità, fino alla copertura del budget.  Gli ortaggi perdono  il loro prezzo, perché si finanzia l’attività agricola e non si compra il singolo prodotto. Non è solo un fatto simbolico, ma sostanziale, è un modo nuovo e rivoluzionario di considerare il nostro rapporto con il cibo e con i beni in generale.

Soprattutto però chi sottoscrive questa quota decide di sostenere il progetto di Arvaia e l’agricoltura che pratichiamo. Diventa davvero parte integrante di un progetto di economia sociale e smette di essere solo il cliente di una fornitura di ortaggi bio, buoni, freschi e vicini.

Per aderire alla quota CSA è necessario essere soci della cooperativa e partecipare all’assemblea annuale in cui si deciderà insieme il piano colturale (ovvero cosa coltivare) e l’entità delle quote pro capite annuali.


IMPORTANTE
: Se sei già socio e non hai partecipato all’asta per la copertura del bilancio preventivo di inizio anno e vuoi sottoscrivere la quota CSA scrivi all’indirizzo amministrazione@arvaia.it per avere tutte le informazioni e indicazioni necessarie per contribuire al progetto di Arvaia!


divento sovventore

divento sovventore

Diventa un socio ‘speciale’

Per diventare soci sovventori si compila il modulo online e si bonifica la quota da socio sovventore di minimo 500 euro (leggi il regolamento dei soci sovventori). Così come la quota sociale, la quota da socio sovventore va a costituire il capitale sociale. Permette gli investimenti della cooperativa. Il versamento di quote da soci sovventori è infatti legato a un piano di investimenti che viene approvato dall’assemblea dei soci. Ciascuna quota viene tenuta a capitale per la durata del piano di investimento e al suo scadere può essere restituita a chi l’ha versata oppure può essere riconfermata.

VAI AL MODULO ONLINE PER DIVENTARE SOVVENTORE

 


ritiro la mia verdura

ritiro la mia verdura

Tutto quello che c’è da sapere

Agricoltura Supportata dalla Comunità (Community Supported Agricolture)

In accordo con le modalità caratteristiche della cooperativa Arvaia che sta realizzando un’esperienza di agricoltura supportata dalla comunità, per tutto l’anno la fornitura delle verdure coltivate nel campo di Arvaia si è organizzata attraverso la forma del prefinanziamento, con una quota forfetaria CSA versata da ciascun socio che ha aderito all’iniziativa. Per partecipare alla nostra CSA è necessario essere soci della cooperativa.

La distribuzione degli ortaggi

Gli ortaggi biologici coltivati da Arvaia vengono distribuiti settimanalmente. I soci che hanno sottoscritto la quota CSA si recano nel punto di distribuzione dove troveranno i quantitativi di verdura a loro destinati, stabiliti in base alle tipologie a alle quantità di ortaggi raccolti in quella settimana.

Non sono previsti rimborsi o sostituzioni per i quantitativi di verdura settimanali non ritirati.

Ritiro della verdura

Il ritiro settimanale della verdura spettante ciascun socio che ha aderito alla CSA, avviene presso il punto di distribuzione scelto. Con l’aiuto e la collaborazione di tutti i soci possono essere organizzati altri punti di distribuzione:

Punti di distribuzione a Bologna

  • Sede Arvaiavia Olmetola 16 (anche ritiro prodotti Gas Borgomondo)
    Martedì dalle 14
    Venerdì dalle 14
  • Centro sociale Saffi, Via L. Berti 2/10,
    venerdì dalle 16,30 alle 18,30
  • Il Forno dei grani antichi, via Saragozza 225/d,
    venerdì dalle 17.15 alle 19.30
  • Kilowatt (Soc. coop.), viaCastiglione 134,
    martedì dalle 17,00 alle 19
  • La casa di Isabella, via Andreini 29/31,
    martedì dalle 17.30 alle 20
  • Parrocchia San Bartolomeo della Beverara, Via della Beverara 86/90,
    venerdì dalle 16,30 alle 18,30
  • Bar Palasport, via della Grada 2,
    venerdì dalle 16,30 alle 19
  • Open Group, Mura di Porta Galliera 1/2A,
    martedì dalle 18 alle 19

 

Aggiornamenti

Aggiornamenti o modifiche su luoghi e orari di distribuzione delle cassette verranno pubblicati sul sito nella sezione “Le Nius di Arvaia” in homepage.

Per dubbi e chiarimenti potete scrivete a distribuzione@arvaia.it