Facebook YouTube
Contattaci: | info@arvaia.it

Attività

Arvaia partecipa al lavoro sull’autoproduzione delle sementi della Associazione Campi Aperti

L’associazione Campi Aperti è una associazione di piccoli produttori biologici di cui Arvaia fa parte. L’associazione promuove un progetto di autoproduzione delle sementi in collaborazione con Salvatore Ceccarelli, genetista di fama mondiale.

Chi è Salvatore Ceccarelli e quale è la filosofia del suo operato
professore di genetica delle piante presso diverse università Italiane, ora opera prevalentemente all’estero e in particolare in India, dove risiede, ma ha al suo attivo diversi progetti in Italia, ed è stato più volte ospite di Arvaia che ha avuto modo di apprezzare il suo approccio.
Il suo obiettivo infatti è di restituire sovranità ai piccoli contadini che spesso devono indebitarsi pesantemente per acquistare le sementi selezionate e brevettate dalle grandi industrie sementiere, lavorando insieme al loro alla selezione di varietà adatte alle condizioni locali, di cui gli agricoltori siano in grado in autonomia di riprodurre il seme, adattando le produzioni alle diverse condizioni del suolo e del clima. Il suo è un metodo partecipativo, in cui il ricercatore lavora direttamente con i contadini scegliendo tempi e modi della ricerca nel rispetto delle loro esigenze. Così si può aumentare la produttività di zone marginali, non interessanti per la grande agroindustria ma fondamentali per la sicurezza alimentare delle popolazioni locali, si salvaguarda la biodiversità, si contrasta l’abbandono dei terreni che produce dissesto idrogeologico e perdita di fertilità in tutto il mondo.

Perché aderire a un progetto di autoproduzione delle sementi?
Arvaia nasce come esperimento sociale di riappropriazione di una parte della propria sovranità alimentare, vale a dire della capacità di conoscere e produrre il proprio cibo. L’abbondanza apparentemente senza fine che l’agroindustria e la grande distribuzione sono in grado di offrire, almeno nel mondo occidentale, nasconde un grave impoverimento delle varietà (solo quelle pochissime selezionate per le esigenze della grande industria), gravi problemi ambientali (inquinamento del suolo e delle falde, consumo eccessivo di acqua, lavorazioni che esauriscono velocemente i terreni eccetera, utilizzo intensivo di combustibili fossili per i concimi e le macchine), abbandono di aree agricole, come quelle collinari, poco produttive in termini industriali ma fondamentali per l’equilibrio del territorio e la sua salvaguardia (nel nostro paese, dove ad ogni pioggia pesante seguono disastri, ne sappiamo qualcosa).
I cambiamenti climatici che ci troviamo a fronteggiare, inoltre, rendono necessario ampliare la biodiversità, vale a dire non limitarci alle poche varietà di piante selezionate dalle multinazionali, che già in molte zone del mondo si stanno rivelando non adatte alle condizioni che stanno mutando.
Perciò per noi è fondamentale, con pazienza e applicazione, passo dopo passo, lavorare per selezionare direttamente le varietà di piante che più si adattano alle condizioni in cui coltiviamo,

Che cosa faremo?
In collaborazione con Salvatore Ceccarelli e gli altri agricoltori di campi Aperti, utilizzeremo, probabilmente iniziando dalle zucchine, grandi miscugli di semi di diverse varietà (popolazioni evolutive). Da questo miscuglio di semi nasceranno zucchine con diverse caratteristiche di colore, sapore, consistenza, forma, resistenza alle malattie, produttività ecc. Potremo raccogliere i semi delle piante migliori per selezionare le varietà più adatte alle diverse esigenze, conservando la grande varietà di partenza come serbatoio di diversità genetica utile se mutano le condizioni o le esigenza.
Come scrivono Carlo e Germana di Campi Aperti: “ Questo significa iniziare a fare miglioramento genetico anche per colture coltivate in  terreni non vocati, dove non si hanno sempre le condizioni ideali per la coltivazione, situazione assai frequente nell’agricoltura contadina. Mentre, al contrario,  l’industria sementiera è sempre stata concentrata a diffondere varietà, perlopiù ibride, capaci di dare grandi performance dietro grandi imput di acqua, fertilizzanti e antiparassitari… Devo dire che pensare di andare al mercato con verdure di fogge e colori disomogenei ha creato in molti,  me compreso, grosse perplessità. Pensare che le azdore bolognesi possano acquistare qualcosa di diverso da uno zucchino chiaro e un po cicciotto è quasi un’utopia.
Poi ripensandoci ci siamo detti, perchè no? Possiamo provare a spiegare, anzi, possiamo provare a coinvolgere tutti i coproduttori nel progetto.”

Noi siamo pronti a cominciare ad imparare. E i soci di Arvaia? Avete voglia di provare con noi le zucchine più diverse?


Agrifitness

Giornate verdi e agri-fitness per i soci (e se non ti sei già associato puoi farlo subito compilando il modulo di adesione on line e versando la quota associativa). Tutti i sabati vi aspettiamo dalle 8.30 nel campo di Arvaia (ingresso di via Olmetola 16, lo stesso della cooperativa Il Baobab). Cosa si fa?

  • Potatura e pulizia delle piantate
  • Semine, trapianti, diserbo
  • Raccolta

Per una sana attività all’aria aperta dotatevi di: stivali di gomma o scarponi, abiti da sporcare pratici, guanti da lavoro. Facoltativi: cappello o berretto e foularino. E acqua da bere!

Per maggiori informazioni scrivete a: info@arvaia.it

Formazione

fatt-dida-logoArvaia è inserita nell’elenco delle Fattorie didattiche della Provincia di Bologna al n°81 con Determina dirigenziale 2268 del 31/07/2014 con due percorsi didattici:

Per adulti

Il corso comporta tutto l’anno le attività di:

  • Semina di ortaggi (la semina a spaglio, la semina con seminatrice manuale)
  • Trapianto di ortaggi (il trapianto a mano in piena terra o su pacciamatura)
  • Diserbo manuale (il diserbo manuale sulla fila, il diserbo con attrezzi manuali: zappa, sarchiatrice, bicicletta
  • Raccolta (la maturità di raccolta, le modalità di raccolta per i vari ortaggi, il confezionamento)

Per studenti della scuola primaria
Corsi ed incontri per:

  • Avvicinare i bambini cittadini alla produzione agricola in generale ed in particolare alle tecniche della agricoltura biologica.
  • Conoscere i prodotti orticoli stagionali locali a Bologna e adeguare la propria alimentazione ad essi.
  • Favorire il consumo di ortaggi e la quantità di essi nella dieta quotidiana.
  • Aumentare la coscienza su problema della gestione del bene comune terra.
  • Consentire lo svolgimento di attività motoria all’aperto con i conseguenti benefici psicofisici.

E’ attiva una collaborazione con la scuola steineriana M. Garagnani per attività pratica nel campo (preparazione del terreno, semenzaio, messa a dimora delle piante, diserbo, raccolta)

Per studenti della scuola superiore
Convenzione con Istituto di istruzione superiore agrario Serpieri per tirocini per studenti del IV anno

Per studenti universitari
Convenzione con l’Università di Bologna, Facoltà di Agraria, per tirocini e visite sul campo

Per informazioni e contatti: fattoriadidattica@arvaia.it

Progetti in corso

Premi ricevuti

AiCARE

ECOMONDO 2013

Incontri per la cittadinanza

Organizzazione di un ciclo di incontri aperti ai soci e alla città su temi collegati all’agricoltura biologica e contadina e all’esperienza di agricoltura supportata dalla comunità (in collaborazione con Associazione CampiAperti e realtà dell’economia solidale già attive sul territorio) – per aggiornamenti sul programma consultare questo sito web nella sezione “Le Nius di Arvaia” nella homepage o iscriversi alla NewsLetter.

Apriti Sesamo

Partecipazione al progetto divulgativo sul tema della sovranità alimentare (con Cefa Onlus, Overseas Onlus, CampiAperti, SlowFood, Ex Aequo coop., Università di Bologna – Scienze dell’Educazione e Agraria – Legacoop) – laboratorio per studenti universitari, accoglienza di classi di scuole di vario ordine e grado per giornate di didattica nel campo, organizzazione di seminari sul tema della Terra e delle Sementi, organizzazione di eventi pubblici per la divulgazione del concetto di sovranità alimentare e delle pratiche rivolte ad aumentare la consapevolezza e il coinvolgimento delle persone nel ciclo di produzione del cibo che mangiano.

VIRGO

In collaborazione con Università degli Studi di Bologna Alma Mater Studiorum Scuola di Agraria . Progetto di filiera corta per la cerealicoltura biologica con cereali antichi, finanziato dalla regione Emilia-Romagna (Servizio Sviluppo del Sistema Agroalimentare-Direzione Generale Agricoltura) -Bando LR 28/1998 (DR 909/2013).

Erasmus +

Partecipazione, insieme a CampiAperti, al progetto europeo di educazione e formazione degli adulti sul tema dell’accesso alla terra. Incontri e scambi di buone pratiche a livello europeo con organizzazioni come Terres des Liens (Francia), Soil Association (Gran Bretagna), Regionalwert AG (Germania), Rurbans/Escola de Pastors, Terra Franca, Xarxa de Custòdia del Territori (Spagna), Terre en Vue (Belgio), Vivasol (Lithuania), Aiab Lazio.

Incubatoio per aspiranti agricoltori

Avvio di una collaborazione con il gruppo Accesso alla Terra (CampiAperti) per istituire un progetto di “incubatoio per aspiranti agricoltori” su una parte del terreno coltivato da Arvaia. Sostegno teorico e pratico a persone che desiderano avviarsi al mestiere di contadino.

Gruppi di lavoro

Ogni gruppo di lavoro ha un socio referente indicato dai soci partecipanti al gruppo, e un bilancio sociale ed economico con obiettivi del gruppo e azioni e attività annuali per raggiungerli.

Apicoli

Apicoli

Sinergia con la produzione orticola e per la biodiversità

Per informazioni e per contattare il gruppo degli apicoli: Tiziano Terranova tiziano.terranova@gmail.com

Aromatiche

Aromatiche

Riscoprire i benefici delle erbe officinali

  • Coltivazione di erbe aromatiche sia per il consumo fresco dei soci che per le attività di cucina e trasformazione dei cucinieri, (ad esempio alcune semplici preparazioni come sale aromatico, mix di erbe essicate ecc.)
  • Coltivazione delle erbe officinali  più comuni e di uso domestico (come camomilla, malva, melissa) per la preparazione di tisane
  • Coltivazione di piccoli frutti (come more, ribes, uva spina)
  • Condivisione e scambio di semi e piante per incrementare il più possibile la biodiversità
  • Creazione di momenti dedicati all’apprendimento della coltivazione e dell’uso delle erbe (ad esempio creazione di semenzaio domestico, programmazione di incontri sul riconoscimento delle erbe spontanee ecc.)

Per informazioni e per contattare il gruppo delle aromatiche: Paola Zappaterra zappaterrap@gmail.com

Comunicazione

Comunicazione

La parola al campo!

Il gruppo comunicazione gestisce gli strumenti web della cooperativa (sito, facebook e newsletter) per offrire ai soci tutte le informazioni utili alla partecipazione e alla diffusione del progetto di Arvaia nella città. Segue inoltre le relazioni con i media e partecipa alla promozione delle nuove attività e degli eventi con materiali grafici e attività di ufficio stampa.

Per informazioni e per contattare il gruppo comunicazione: Claudio Domini info@arvaia.it

Contadini

Contadini

Nel paiolo del contadino bolle sempre qualcosa…

Il gruppo dei contadini e’ il cuore pulsante e produttivo in senso stretto della cooperativa.
I 5 (cinque!) componenti si occupano della organizzazione della produzione agricola con tutte le conseguenti attività connesse come costruzione di tunnel, manutenzione macchinari, costruzione di sempre nuove attrezzature per aumentare sempre più l’efficienza produttiva, coadiuva inoltre il gruppo parco per le lavorazioni della terra e manutenzione dell’area pubblica e coordina la presenza in campo sia dei soci volontari che degli studenti in formazione e tirocinio. Per informazioni e per contattare il gruppo dei contadini: Roberto Risi roberto.risi@gmail.com

Cucinieri

Cucinieri

I nostri principi, le nostre attività

  • Cucina “di strada” con ingredienti prodotti da Arvaia (con ridotte integrazioni di prodotti di altri produttori di Campi Aperti) e coordinamento con gli altri cucinieri di strada sul territorio;
  • Trasformazione di prodotti in eccedenza o deperibili di Arvaia: attraverso la “cucina diffusa”, come prodotti “genuini clandestini” da proporre in particolare ai soci attraverso un patto di fiducia reciproco sulle tecniche di conservazione e trasformazione, con una cucina genuina e igienicamente tutelata nella sostanza, ma non necessariamente nelle normative legali di vincolo formale.
  • Cura di eventi sociali e catering con i principi e le caratteristiche dei cucinieri di strada;
  • Eventi conviviali per i soci e non che siano occasioni di socialità, di conoscenza delle proprietà degli alimenti, di educazione alimentare, di incoraggiamento all’adozione di stili di vita più sostenibili.

SCARICA “Dal documento del collettivo dei cucinieri di strada clandestini”

Per informazioni e per contattare il gruppo dei cucinieri: Stefano Scarascia ste55scara15@gmail.com

Distribuzione

Distribuzione

Per mangiare, occorre distribuire!

Il gruppo distribuzione attiva e coordina  tutta la logistica e il trasporto per i punti di consegna.
Gestisce la disponibilità nei punti di consegna, dei prodotti agricoli della cooperativa.
Attiva le modalità di trasporto con l’obbiettivo di ridurre al minimo la produzione di CO2.
Vuoi partecipare alle attività del gruppo, hai suggerimenti o richieste, scrivi a: distribuzione@arvaia.it, ne discuteremo insieme.
Referente Stefano Scarascia, collaborazione logistica e gestione Anna Mandich, collaborazione trasporti e organizzazione Vito Labriola.

» LEGGI IL VADEMECUM PER IL TRASPORTO  DELLA DISTRIBUZIONE
» LEGGI IL VADEMECUM PER IL RITIRO DELLE VERDURE

Economia

Economia

Per tradurre un’economia solidale in numeri sostenibili

Definizione del Bilancio Preventivo Annuale e Pluriennale della cooperativa per definire i costi e gli investimenti necessari alla produzione nonché le risorse necessarie per la realizzazione del progetto di Arvaia:
- Monitoraggio trimestrale dell’andamento economico della cooperativa: analisi di scostamento dei costi e ricavi effettivi rispetto a quelli del Bilancio Preventivo per correggere tempestivamente la rotta
- Predisposizione Bilancio Annuale per l’approvazione da parte dell’assemblea soci
- Aggiornamento Libri sociali e adempimenti burocratici (Libro soci, verbali assemblea soci, verbali assemblea Consiglio di Amministrazione)

Per informazioni e per contattare il gruppo economia: Nunzia Liseno amministrazione@arvaia.it

Formazione

Formazione

Crescere assieme

Il gruppo formazione si occupa e promuove i percorsi formativi della cooperativa. Per informazioni e per contattare il gruppo formazione: Marianna Perfetti mariannaperfetti@hotmail.com

Parco

Parco

La qualità dell’ambiente è il nostro obiettivo. Il Gruppo è il nostro strumento per idearla, realizzarla e divertirsi insieme.

Il Gruppo Parco progetta e realizza le attività e i lavori utili per la valorizzazione sociale ed ambientale dell’area non utilizzata per le produzioni agricole. Percorsi pedonali pubblici, siepi, alberature e fossi vengono mantenuti e migliorati con metodi biologici. Il gruppo organizza lavori di volontariato dei soci e visite guidate per tutti nei percorsi verdi pedonali disegnati sulla centuriazione romana ancora esistente nell’area.

Per informazioni e per contattare il gruppo parco: Stefano Ramazza parco@arvaia.it

Il nostro network

RELAZIONI CON ASSOCIAZIONI, ISTITUZIONI, ALTRI TERRENI, GAS, ETC….

  • Accesso alla terra - Progetto di acquisto collettivo di terreni agricoli nella provincia di Bologna
  • Arca Biodinamica - Gruppo composto da varie associazioni che si occupa di attività di formazione
  • Associazione per la pedagogia steineriana -  Libera associazione senza fini di lucro costituita a Bologna per volontà di genitori ed educatori
  • Baobab - Cooperativa Sociale di Inserimento Lavorativo
  • Borgomondo – Gruppo di Acquisto Solidale a Bologna
  • Campiaperti - Associazione di agricoltori e consumatori che sostiene l’agricoltura biologica e contadina
  • CEFA - Organizzazione non governativa che da 40 anni lavora per vincere fame e povertà
  • Centro sociale Villa Bernaroli - Centro sociale Villa Bernaroli
  • EcosolBologna - Insieme di gruppi, associazioni, imprese, cooperative, cittadini, che diventano attori di azioni a beneficio dell’intera collettività, promuovendo ben-vivere di tutti
  • Ex aequo - Commercio equo e solidale a Bologna
  • GenuinoClandestino - Comunità in lotta per l’autodeterminazione alimentare
  • GIT BancaEtica Bologna - Il GIT facilita la partecipazione e la diffusione di una cultura della finanza etica
  • Istituto Serpieri - Istituto di Istruzione Superiore Tecnico Agrario
  • Mag6 Reggio-Emilia - Obiezione monetaria e finanza critica- Proposte per una economia conviviale
  • Overseas Onlus - Promozione dello sviluppo globale di comunità in Paesi extraeuropei
  • Scuola popolare di musica Ivan Illich - Scuola Popolare di Musica
  • Università di Bologna - Università di Bologna